[rev_slider ]

Le formiche sono tra gli insetti striscianti più evoluti della terra, tanto per struttura sociale quanto resistenza fisica.

Le formiche vivono in colonie gestite, solitamente, da una singola regina (formica femmina fertile). Sono dotate di fortissime mandibole riescono a sminuzzare prede e vegetali vari, riuscendo a trasportare masse decine di volte superiori al loro peso corporeo.         

Le antenne, poste nella zona anteriore del capo, consentono di scambiare informazioni all'interno della colonia di appartenenza permettendo di attuare strategie difensive e di sopravvivenza, tanto complesse, che sono oggetto di studio da parte di entomologi e scienziati.

Vuoi sapere qualche curiosità in più su questi insetti? CLICCA QUI!

 

 

IN ITALIA LE 4 SPECIE PIÙ DIFFUSE SONO:

Formica Argentina

Il nome ufficiale è “Iridomyrmex humilis”. Come la formica del faraone ha bisogno di temperature alte e il freddo le circoscrive al formicaio, tuttavia è altamente infestante nei periodi estivi o molto caldi.

È una formica di piccole dimensioni (2.2–2.6 mm), di colore bruno.

Formica del Faraone

Il nome ufficiale è "Monomorium pharaonis”. Infestante per ambienti riscaldati e condomini. Le formiche del faraone rilasciano feromone che sarà poi seguito dalle altre formiche operaie per raggiungere il cibo. 

Queste formiche variano di colore, anche all'interno di una colonia, dal giallo uniforme al marrone scuro.

Formica di Roger

Il nome ufficiale è "Hypoponera punctatissima". E' molto diffusa in aree urbane umide, soprattutto in prossimità di tombini ed opere murali con infiltrazioni d’acqua; La lunghezza è di circa 2,5 mm e il colore del corpo è giallo-marrone. 

Formica Nera o Formica del Giardino

Il nome ufficiale è "Lasius niger". Specie europea altamente infestante degli ambienti posti a piano terra ed in corrispondenza di giardini, orti o, generalmente, in zone agro-culturali. Le operaie sono lunghe circa dai 2 ai 5 millimetri e le regine possono arrivare a 9 mm.                                                                  

IMPORTANZA SANITARIA

Una volta entrate in un singolo ambiente le formiche sono in grado in poche ore, di infestare un intero appartamento. I principali elementi che agevolano l’infestazione da formiche sono:

  • carenze igienico sanitarie degli ambienti;
  • infiltrazioni di acqua in strutture in legno e muri (soprattutto mattoni);
  • crepe delle strutture abitative che possono costituire un rifugio per un’intera colonia;
  • di piante infestate da insetti.

L’elevata capacità di riprodursi e il passare da ambienti inquinati (come tombini) ad ambienti domestici (come cucina) rendono la formica un pericoloso portatore di malattie. In pratica, le formiche con il loro passaggio, possono contaminare i cibi ed oggetti che, se adoperati o ingeriti, costituiscono un elevato fattore di rischio per la salute umana.    

COME CONTROLLARE LE INFESTAZIONI DA FORMICHE?

Le formiche, indipendentemente dalla specie, devono essere gestite in modo tempestivo.

Prima di tutto bisogna individuare i nidi e i loro passaggi, sia all'interno che all'esterno delle abitazioni. Successivamente bisogna agire con dei cicli di Disinfestazione con esche alimentari (varie formulazioni liquidi, granulari e in gel preparati per interni).

Così facendo le formiche operaie portano le esche all'interno dei formicai e permettono di controllare la formica regina fino all'eliminazione dell’intero formicaio.

Riscontri un problema simile? Vorresti maggiori informazioni?

PER ELIMINARLI CONTATTACI SUBITO! TI FORNIREMO LA MIGLIOR SOLUZIONE AL TUO PROBLEMA!

Contattaci